Tuesday, July 31, 2012

Manchester, capitale della musica


Foto di Gene Hunt
Se in passato Manchester era nota per la sua fiorente economia industriale, negli ultimi anni la città inglese ha modificato in modo evidente il proprio volto ed ha investito molto in arte e cultura, diventando così una destinazione turistica molto interessante, ricca di attrazioni di ogni genere.
Manchester presenta moltissimi elementi d'interesse; alcuni di questi sono più legati alla sua storia ed al suo passato di città industriale, mentre altri ne mostrano invece l'anima più moderna e multiculturale, in grado talvolta di affascinare e stupire i visitatori.

La Manchester della storia e delle tradizioni
Manchester fu fondata nel 79 d.C come colonia dell'Impero Romano; resta a testimonianza di questo primo insediamento Castlelfield, ovvero l'area più interna della città posta al centro della sua rete di canali, nella quale un tempo esso aveva sede, e che nel 1980 è stata dichiarata area protetta.
L'Università di Manchester, situata in Oxford Road, è da visitare soprattutto se siete appassionati di scienza e tecnologia; essa è infatti famosa per le molteplici innovazioni scientifiche che qui hanno preso piede; per fare solo un esempio, nelle sue aule furono effettuati i primi esperimenti sull'atomo da parte di Rutherford.
Se amate invece la letteratura, non potete perdervi la John Rylands Library, la biblioteca lasciata in eredità alla città di Manchester dalla ricchissima vedova Henriquetta Rylands, che la dedicò al defunto marito. Al suo interno si trova il frammento di Manchester, ovvero il più antico frammento del Nuovo Testamento conosciuto al mondo.
Municipio di Manchester, foto di Bernt Rostad
Importante è inoltre la Chetam's Library, la più antica biblioteca pubblica della Gran Bretagna, fondata nel 1653, la quale ospita non soltanto alcuni tra i primi libri stampati, ma anche lettere, manoscritti, stampe e dipinti. Nelle sue sale hanno studiato personaggi illustri come Karl Marx e Friedrich Engels.
La Cattedrale di Manchester, dedicata a Santa Maria, San Dionigi e San Giorgio, è la più grande d'Inghilterra. Essa fu costruita nell'arco di sei secoli prevalentemente in stile gotico, e si trova nell'area centrale chiamata Millennium Quarter, in Victoria Street.
In stile neogotico è invece il Municipio, che si trova in Albert Square, e che un tempo rappresentava il potere economico della città durante gli anni della Rivoluzione Industriale.

Musei e mostre d'arte a Manchester
La città ha molti musei e gallerie d'arte, dove è possibile approfondire i più svariati interessi.
Tra i musei più famosi ritroviamo il Manchester Museum, con la sua importante collezione di arte egizia e di artefatti antichi, nella quale si ritrovano anche una collezione zoologica ed una botanica.
In un'antica stazione ferroviaria ha sede invece il Museum of Science and Industry, ispirato al rapporto tra Manchester e gli sviluppi della scienza, dell'industria e della tecnologia.
All'ImperialWar Museum, costruito nel 2002 e situato a Trefford Park, una delle aree che nel 1940 durante il Manchester Blitz subirono maggiormente i bombardamenti tedeschi, troverete molti artefatti di guerra, oltre che un vasto archivio fotografico e diverse mostre temporanee.
Tra le gallerie d'arte più famose della città ritroviamo invece la Manchester Art Gallery, in Mosley Street, dove si possono ammirare splendidi esempi della scuola inglese, oltre che alcuni capolavori dei più grandi maestri dell'Impressionismo francese.

La Manchester moderna e multietnica
Manchester è oggigiorno una città estrememente vivace da un punto di vista culturale, moderna e legata a diverse culture, che qui convivono perfettamente.
A testimonianza di ciò è Chinatown, che si trova tra George e Faulkner Street, di giorno uno dei quartieri più caratteristici di Manchester, e di sera un luogo molto animato per i giovani, nel quale è possibile sperimentare diversi ristoranti e locali dal sapore evidentemente "orientale".
Se amate assaggiare specialità sempre diverse potete recarvi presso il Curry Mile, una strada lunga meno di un kilometro nella zona di Rusholme, piena di locali che servono piatti a base di curry, di negozi che vendono sari e di gioiellerie.
A Manchester si trova poi The Village, quartiere ribattezzato Gay Village in quanto ospita una delle comunità gay più grandi d'Europa, al cui interno si trovano moltissimi pub, ristoranti e locali alla moda.
Manchester Arena, foto di Firing up the quattro
Manchester è inoltre particolarmente legata al mondo della musica, avendo dato origine ad alcune famose band come gli Oasis; la città può dunque essere considerata la capitale della musica inglese, e vanta anche una vivacissima nightlife. Per tutti questi motivi viene spesso soprannominata Madchester.
La Manchester Arena, che con i suoi 21.000 posti rappresenta la più grande arena coperta dell'Unione Europea, ospita ogni anno importanti concerti, ma viene utilizzata anche per eventi sportivi.
Per quanto riguarda questi ultimi, va ricordato che la città è strettamente legata anche al mondo dello sport, essendo sede, tra l'altro, di due squadre di calcio molto importanti come il Manchester United e il Manchester City.

Come raggiungere Manchester?
Se intendete raggiungere Manchester in aereo, considerate che a sud della città si trova uno degli aeroporti più trafficati della Gran Bretagna, che collega la città a molti dei più importanti centri d'Europa.
Alcune compagnie come British Airways e Lufthansa offrono voli diretti a Manchester a partire dalle principali città italiane.
Se cercate delle soluzioni low cost potete invece visitare il sito della compagnia  Ryanair, che offre collegamenti tra Manchester e gli aeroporti di Roma Ciampino, Roma Fiumicino e Milano Orio al Serio.
Anche la compagnia  Jet2.com collega Manchester con alcuni aeroporti italiani, ovvero Roma Fiumicino, Pisa E Venezia, offrendo tariffe abbastanza competitive.

A Manchester Hotelsclick propone moltissimi alberghi, tra cui vi consigliamo:


No comments:

Post a Comment