23 settembre, 2016

Dubai Cosa Vedere: La Vela e i Luoghi di Interesse Principali

A Dubai, cosa vedere e fare è solo una questione di gusti personali e tempo.
Ecco i nostri consigli per chi sta organizzando un viaggio o una vacanza a Dubai per non rischiare di perdere i principali luoghi di interesse della città più popolosa degli Emirati Arabi Uniti.

Cosa vedere a Dubai: lo skyline

12 Cose da Vedere/Fare a Dubai 

1. Burj Khalifa 
Il celebre Burj Khalifa, con i suoi 828 metri, è il palazzo più alto del mondo e il suo ascensore è il più veloce, da fare invidia alle più spericolate montagne russe: 64 km/h! Arriverai in cima con le orecchie tappate e lo stomaco un po' in subbuglio, ma la vista panoramica che ti si apre davanti agli occhi resterà negli annali.
Per visitarlo, è di gran lunga preferibile prenotare, anche per evitare le lunghe code (trovi qui il sito ufficiale).
Al 122° piano ospita l'At.mosphere, il ristorante di lusso più alto del mondo.

2. Dubai Fountain
Dall'alto del Burj Khalifa puoi ammirare la Dubai Fountain, la fontana più grande del mondo (è lunga 275 metri) con i suoi affascinanti giochi d'acqua: la portata dei getti arriva a toccare un'altezza di 150 metri.

Burj Khalifa e la Dubai Fountain

3. Dubai Mall
Dubai ospita anche il centro commerciale più grande del mondo, il Dubai Mall, con i suoi numeri da capogiro: 4 livelli, 350 mila metri quadrati per ognuno, 1200 negozi e piste da sci. A Dubai tutto è possibile, anche la neve nel deserto!
Il Mall ospita e persino l'acquario più grande del mondo: 32 metri di lunghezza, 8 di larghezza e persino una galleria interna che permette di camminare dentro l'acquario, in mezzo ai pesci.

4. Burj Al Arab (La Vela)
Il famosissimo Burj Al Arab, a forma di vela, è l'hotel con il maggior numero di stelle al mondo, 7 rispetto alle 5 generalmente previste. E se sei da quelle parti, non perderti una giornata di puro divertimento tra le onde e le montagne russe del Wild Wadi Waterpark, anch'esso di notevoli dimensioni.

Burj Al Arab, La Vela, tra le cose da vedere a Dubai

5. Skyview Bar, Burj Al Arab
Un drink dallo Skyview bar dello stellatissimo albergo a 7 stelle merita decisamente. Quando mai ti capiterà ancora di sentirti letteralmente in cima al mondo? Ma sii pronto a mettere a dura prova le tue tasche, con una consumazione minima obbligatoria di circa 70 euro.

6. Dubai Marina
Non perderti una passeggiata nel Dubai Marina, con i suoi 7 chilometri di strade pedonali e l'intreccio di canali dove puoi provare l'ebbrezza di nuotare in mezzo ai grattacieli. Un tocco di normalità in pieno futurismo.

7. Palma Jumeirah
Avrai capito che Dubai è la città delle sorprese a effetto. Non sarà certo un'isola a forma di palma a sorprenderti, vero? A due passi dal cuore pulsante della città, Palma Jumerirah è dominata dall'imponente Hotel Atlantis e offre numerose attrazioni ai turisti.
Vuoi provare il brivido di una passeggiata tra gli squali, o preferisci divertirti con giochi d'acqua mozzafiato? All'Aquaventure Waterpark, uno dei parchi acquatici più grandi al mondo (ancora un altro record per Dubai), non ti mancheranno sensazioni forti.
Vuoi sperimentare l'emozione di nuotare con i delfini? Allora non ti puoi perdere una visita alla Dolphin Bay, una laguna artificiale dove potrai stare a stretto contatto con questi dolcissimi cetacei.

Palm Jumeirah, uno dei principali luoghi di interesse di Dubai

8. Dubai Creek
Si tratta di un'insenatura naturale che divide la città nelle sue 2 anime, quella futuristica e dello skyline da una parte, e quella squisitamente araba, con le sue moschee, le case tradizionali e i mercati storici (i souk) dall'altra. Anche sull'acqua osserverai questa dualità: imbarcazioni tipiche e yacht di lusso convivono in una commistione ormai caratteristica di questa città.

9. I souk di Dubai
Se vuoi respirare profumo d'oriente, una passeggiata tra i diversi souk, nella zona del Creek, è d'obbligo. Resterai inebriato dal souk delle spezie e dal souk dei profumi, ammaliato dai colori del souk dei tessuti, abbagliato dal Gold Souk, il mercato dell'oro, che è anche il più grande al mondo, per rimanere nei primati di Dubai. E se vuoi fare acquisti, nei mercati non solo puoi, ma devi esercitare l'arte di contrattare!

10. Al Bastakiya
Girando per il suggestivo quartiere storico di Al Bastakiya, ristrutturato di recente in modo conservativo, camminando tra gli stretti vicoli e i bassi edifici, che racchiudono all'interno splendidi giardini, farai un tuffo nella cultura e nella tradizione arabe: negozi, caffè, gallerie d'arte, tutti da scoprire.

11. Moschea di Jumeirah
In pietra bianca, è uno splendido esempio di architettura religiosa islamica. L'ingresso è consentito eccezionalmente anche a visitatori non musulmani, su iniziativa del Centre for Cultural Understanding, con l'intento di fare conoscere meglio la tradizione religiosa islamica.
È richiesto un abbigliamento sobrio e le donne devono indossare un foulard.

Dubai Cosa Vedere: Moschea di Jumeirah


12. Tour nel deserto di Dubai
Le migliaia di luci di questa città ti hanno abbagliato e i suoi rumori ti hanno frastornato?
Ti consigliamo un tour organizzato nel deserto, sportivo (su un quad o su una 4x4) o naturalistico (visitando, ad esempio, la Dubai Desert Conservation Reserve), a seconda dei gusti personali. Ne uscirai rigenerato. Ma anche qui potrai provare esperienze fuori dall'ordinario. Un esempio tra tutti? Lo snowboard tra le dune del deserto!

Dove Dormire: i Migliori Hotel a Dubai

A questo punto c'è bisogno di un posto dove dormire e, in questo senso, Dubai è ancora una volta la città dei record, con tantissimi hotel di lusso super costosi in alcuni dei quali non si può nemmeno entrare se non si è prenotato.
Per fortuna, noi abbiamo proposte per tutte le tasche ed esigenze: guarda la nostra pagina dedicata agli hotel di Dubai e cerca l'albergo che fa per te.

Conclusioni

Dubai è un luogo dal colpo d'occhio incredibile.
Si passa dall'architettura più moderna, tecnologica, lussuosa, a volte anche esagerata, alle antiche case in stile arabo, dalle acque del Golfo Persico, davanti cui si stagliano i suoi grattacieli da record (La Vela in primis), alle sabbie coralline del deserto circostante.
Qui, terra e mare giocano insieme in un intreccio di isole artificiali, l'arcipelago "The World", a 4 chilometri dalla costa di Dubai, che, visto dal'alto, sembra riprodurre la disposizione dei 5 continenti.

Meta sempre più ambita, Dubai è facilmente raggiungibile dall'Italia grazie al progressivo rafforzamento delle linee aeree dalle principali città.

Non dimenticare che Dubai è in mezzo al deserto, quindi d'estate le temperature possono salire moltissimo.
Il momento migliore per visitare questa città è tra novembre e aprile.
Non dimenticare, infine, che si tratta di in un paese islamico ed è importante tenere un comportamento sobrio, in osservanza delle regole locali. Di solito gli alberghi ricordano ai turisti, con dei cartelli nelle stanze, il codice etico da seguire.

16 settembre, 2016

Sammezzano, il Castello da Mille e Una Notte di Reggello

Chiudi gli occhi. Immagina le colline toscane nei dintorni di Firenze.
Ci troviamo nel comune di Reggello, frazione di Leccio.
Proprio qui, tra inaspettate sequoia giganti e un bosco di cedri, si staglia d'improvviso, come fosse il palazzo della bella addormentata allo spezzarsi dell'incantesimo, un fiabesco castello del colore della sabbia, quella rossa del deserto del Sahara: è il Castello di Sammezzano.

Il Castello di Sammezzano al tramonto
                                                (source: http://www.sammezzano.org/)


Cosa rende il Castello di Sammezzano tanto straordinario?

Una sorta di paradosso. Si tratta infatti di un gioiello d’arte orientale nel cuore della campagna toscana, una perla d'oriente a pochi chilometri da Firenze, culla del Rinascimento, nonché il più importante esempio di arte orientalista in Italia.

Visitare il Castello

Le visite, non più di una decina all'anno, devono essere prenotate attraverso il sito http://www.sammezzano.org/.
Vista la fama crescente del castello e le poche occasioni di poterlo vedere, accaparrarsi un posto è una lotta contro il tempo, una questione di pochi secondi!
Ti consigliamo di iscriverti al gruppo Facebook https://www.facebook.com/SammezzanoComitatoFpxa18132013 e farti notificare gli aggiornamenti. Il giorno di prenotazione tieni aperto il sito e sii pronto a cliccare sul form e a compilarlo alla velocità della luce. Così forse avrai qualche speranza!

L'occasione potrebbe essere una gita a Firenze, che dal Castello dista una quarantina di chilometri. Se ti serve un hotel, puoi consultare le nostre offerte per il capoluogo toscano alla nostra pagina: bit.ly/TrovaIlTuoHotelAFirenze.
Se vuoi risparmiarti la strada, puoi anche decidere di soggiornare a Reggello che, oltre al castello, offre anche altri luoghi d'interesse, come l'Abbazia benedettina di Vallombrosa, il Museo Masaccio dedicato all'arte sacra, le famose Balze del Valdarno, che iniziano proprio nel suo territorio o, decisamente un po' meno poetrico, il The Mall, uno tra i più grandi shopping center del centro Italia.

Curiosità sul Castello

  • Nel 1878 il castello ospitò Umberto I re d'Italia.
  • Il suo parco presenta il più numeroso gruppo di sequoia giganti d'Italia, tra le quali la cosiddetta sequoia gemella, alta 50 metri e con una circonferenza di 8,4 metri, che fa parte dei 150 alberi considerati “di eccezionale valore ambientale o monumentale”.
  • Nel 2015 è stato set cinematografico per il film di Matteo Garrone "Il racconto dei racconti".
  • Anche il video della canzone di Dolcenera Ora o mai più (Le cose cambiano) è stato girato qui.
La Sala dei Gigli, una delle più belle aree del Castello di Sammezzano

Breve Storia del Castello

Pare che ci fosse traccia di un edificio già in epoca romana, mentre si sa per certo di una struttura presente in epoca medievale. Fu trasformato nei secoli e appartenne a varie famiglie nobili, tra cui i de' Medici e in seguito alla famiglia spagnola Ximenes d'Aragona, a partire dal 1600 circa.
Intorno alla metà del 1800 fu Ferdinando Panciatichi Ximenes, nobile fiorentino, uomo politico colto e dai mille interessi, a ridisegnarlo facendo aggiungere nuove sale e a dargli l'aspetto attuale. Personaggio piuttosto eccentrico e originale, nonostante non fosse mai stato in Oriente, amava l'arte orientale e si prefissò di ricrearne l'atmosfera all'interno del suo castello.
Ampiamente saccheggiato durante la seconda guerra mondiale, il palazzo divenne un hotel di lusso negli anni '70, per poi essere lasciato in stato di abbandono.

Oggi è in attesa di essere venduto all'asta, mentre si moltiplicano i movimenti per tenerlo aperto e far sì che non diventi totalmente privato, perché tutti possano godere della sua particolarità e della sua magia. Questa meraviglia dal futuro incerto sopravvive grazie all'opera del comitato FPXA (acronimo per Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona), che gestisce il castello per conto della compagnia italo-inglese che lo possiede e ne organizza le rare visite guidate (vedi sopra la sezione “Visitare il castello”).

Il Parco del Castello

Il castello è amorevolmente abbracciato da un'ampia area verde e protetto da una schiera di possenti alberi secolari, tra cui sequoia americane e querce, aceri, ginepri e lecci (che danno il nome al paese vicino).
Panciatichi era un grande appassionato di botanica, e anche il giardino circostante rispecchia l'anima curiosa e colta del suo ideatore ed emana profumo d'oriente. Il parco, infatti, oltre a numerose palme e cedri del Libano, ospita svariate piante rare ed esotiche che introducono all'atmosfera che si respira all'interno del palazzo.

Castello Sammezzano: il parco

Sammezzano: gli Esterni del Castello

All'esterno l'edificio presenta una doppia facciata in cui sono rappresentati il sole e la luna.
I toni sul rosso e le geometrie delle decorazioni hanno qualcosa di affascinante e misterioso che stuzzica la curiosità del visitatore e lo invoglia a entrare per scoprire cosa è racchiuso all'interno.

Gli Interni e le Sublimi Sale del Castello

Gli interni del castello si sviluppano in un susseguirsi di stanze, una più decorata e adornata dell'altra. Si dice che ce ne siano 365, come i giorni dell'anno (in realtà non è così). Il marchese ha dato libero sfogo alla sua fantasia attraverso un viaggio della mente nella cultura classica e nelle bellezze d'Oriente che ha dato vita a una visione tutta personale dell'architettura e dello stile moreschi.
Le diverse stanze a tema ti toglieranno il fiato nel loro intreccio di volte, archi e colonne, stucchi e bassorilievi con motivi geometrici e floreali, mosaici e vetrate dai colori sgargianti che riempiono ogni angolo delle sale, senza soluzione di continuità.
I tuoi occhi rimarranno inebriati dall'arcobaleno di colori della Sala d'ingresso e della Sala dei Pavoni, dai giochi geometrici della Sala Bianca, ispirata a Granada, e della Sala degli Amori, che sembra quasi un pizzo bianco finemente lavorato, dai ricchi pavimenti marmorei, dalla Sala dei Gigli, e delle Stelle, con i suoi stucchi bianchi e le vetrate variopinte, o dalla Galleria delle Stalattiti. Le stanze spesso nascondono enigmatiche scritte in italiano, latino, spagnolo, mascherate negli stucchi o di dimensioni talmente grandi da passare inosservate. “Non plus ultra”, dice una scritta bianca su campo blu, appena entrati.
Che Panciatichi si riferisse alla straordinarietà di ciò che aveva realizzato?

Sala dei Pavoni, Castello di Sammezzano
Insomma... Di gioielli la Toscana è piena. Tutti conosciamo le sue importanti città d'arte, il suo patrimonio culturale e i grandi personaggi che ne hanno fatto la storia, rendendola celebre in tutto il mondo. Ma essa racchiude anche alcune perle nascoste, luoghi meno noti, alcuni avvolti anche  da un alone di mistero, non sempre facili da scovare.
Uno di questi è proprio il Castello di Sammezzano.

12 settembre, 2016

Città Più Belle d'Italia: 7 Gioielli Da Visitare

Fare una classifica con le 7 città più belle d’Italia è ovviamente riduttivo: non per niente abbiamo il maggior numero di siti riconosciuti patrimonio UNESCO al mondo.

Senza voler far torto a tutte le meraviglie d'Italia, elenchiamo qui di seguito la nostra personale top 7 delle città italiane più belle, magari non le più note e visitate, ma di sicuro 7 gioielli tutti da scoprire e che certo non deluderanno.

1. AOSTA (capoluogo della Val d'Aosta), città romana incastonata tra le Alpi, presenta i più diversi paesaggi: non soltanto boschi, rocce e correnti d’acqua, ma anche resti romani, palazzi, chiese medievali e castelli incorniciati da possenti montagne. Quando i tuoi occhi si saranno riempiti delle bellezze naturali circostanti, rimarrai a bocca aperta di fronte alle imponenti mura romane o all’arco di Augusto.
Aosta è un vero e proprio museo archeologico a cielo aperto.

Cosa vedere ancora: il teatro romano, la chiesa medievale di Collegiata di Sant’Orso e il suo chiostro, la Cattedrale di Aosta.

Dove dormire ad Aosta
: noi ti consigliamo l'Hotel Norden Palace, lungo Corso Battaglione Aosta: la posizione, comoda alle principali attrazioni della città, è ottima.

Aosta, Ponte Principe Amedeo Savoia

2. MANTOVA (Lombardia) sorge dove il fiume Mincio forma un lago che avvolge a semicerchio la città stessa. Di origine etrusco-romana, luogo natale di Virgilio, il suo impianto urbano antico fu trasformato sulla base degli ideali rinascimentali ai tempi dei Gonzaga, con il tocco magistrale dei maggiori artisti dell’epoca.
È uno scrigno ricco di meraviglie, relativamente poco apprezzato, il cui valore artistico è riconosciuto a livello nazionale e mondiale: Mantova è stata eletta capitale italiana della cultura 2016 e dal 2008 è patrimonio UNESCO dell’umanità.

Cosa vedere: Rotonda di San Lorenzo (XI secolo); Palazzo Ducale e Castello di San Giorgio, con gli affreschi di Mantegna (http://www.mantovaducale.beniculturali.it/); il Duomo gotico; il Palazzo del Te con gli affreschi di Giulio Romano; la Basilica di Sant’Andrea progettata da Leon Battista Alberti; lo splendido teatro Bibiena, inaugurato nel 1769.

Dove dormire a Mantova: guarda i nostri hotel in città e scegli quello più adatto al tuo soggiorno.

Vista su Mantova, una dei siti italiani più belli

3. RAVENNA (Emilia Romagna), la città dei mosaici, è un vero gioiello, simbolo del regno di Teodorico, re degli Ostrogoti prima, e del dominio bizantino poi. I tuoi occhi saranno abbagliati dalla bellezza dei suoi edifici paleocristiani e dal fulgore dei mosaici dorati di ispirazione bizantina.

Cosa vedere: il Battistero Neoniano (V secolo), la Cappella Arcivescovile (fine del V secolo), il Mausoleo di Galla Placidia (V secolo), il Mausoleo di Teodorico (VI secolo), il Battistero degli Ariani (V-VI secolo), la Basilica di San Vitale (VI secolo), massima espressione dell’arte paleocristiana italiana, l’imponente Basilica di Sant’Apollinare in Classe e la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo.
Da non perdere sono anche la Basilica di San Francesco e la sottovalutata cripta allagata (X secolo), il centro storico con il Duomo e piazza del Popolo.

Dove dormire a Ravenna: un giorno non è sufficiente per visitare tutte le ricchezze storiche e artistiche che fanno di Ravenna una delle città più belle d'Italia. Dai un'occhiata alle nostre migliori offerte hotel a Ravenna e prenota l'albergo che più soddisfa le tue esigenze per un weekend perfetto.

Tra le città italiane più belle anche Ravenna

4. SIENA (Toscana), la città del palio, è un’affascinante cittadina nel cuore della Toscana, pulsante di arte e storia, circondata da campagna e dolci colline. Il contesto in cui è immersa è incredibilmente riposante. Di origine medievale, presenta un intreccio di strade che si aprono sulla vastissima piazza del Campo, con il Palazzo comunale e la Torre del Mangia: quest'ultima, con i suoi 400 scalini e 87 metri d’altezza, offre una vista aperta sulla città e sui dintorni.

Cosa vedere ancora
: piazza del Duomo e la suggestiva cattedrale di Santa Maria Assunta con i suoi marmi bicolore; la Cripta, con gli straordinari affreschi del Duecento; la Libreria Piccolomini con gli affreschi del ‘500 di Pinturicchio e Raffaello; il Museo dell’Opera del Duomo e il Battistero.

Dove dormire a Siena: noi suggeriamo il Piccolo Hotel Il Palio, proprio nel cuore di Siena, a pochi passi da Piazza Del Campo e dal famoso Duomo, perfetto per chi cerca una sistemazione nel centro storico e non vuole spendere una fortuna.

Vista di Siena e della sua piazza del Campo

5. ORVIETO (Umbria) è una perla immersa nelle colline umbre. Di origine etrusca, svetta su un enorme masso di tufo ed è una delle più antiche città italiane. Ricca di storia, conserva tracce di templi etruschi e interessanti necropoli ai piedi della collina, palazzi medievali, edifici e chiese rinascimentali finemente affrescate.

Cosa vedere: l’imponente Duomo romanico-gotico, con la cappella del Corporale e quella di San Brizio, con affreschi di Beato Angelico e Luca Signorelli; il pozzo di San Patrizio, capolavoro dell’ingegneria idraulica del ‘500, profondo 62 metri.

Dove dormire a Orvieto: Per i turisti, Orvieto offre un'ampia scelta di alloggi e strutture ricettive e rappresenta la città perfetta dove trascorrere qualche giorno all'insegna della cultura e del relax. Consulta i nostri hotel in città!

Splendido borgo nel cuore d'Italia, Orvieto

6. MATERA (capoluogo della Basilicata), detta la città dei sassi per gli antichi rioni scavati nella roccia bianca (i Sassi appunto), patrimonio UNESCO dal 1993, è nota per avere uno tra i nuclei abitativi più antichi del mondo. Passeggiando in mezzo alle case-grotta ottenute dalla roccia, ai vicoli, alle piazze e alle chiese rupestri, il colpo d’occhio è incredibile e il tempo si ferma.
Matera è detta anche città sotterranea per le sue mille cisterne d’acqua sotterranee. Il contesto del Parco della Murgia in cui è avvolta rende questa città ancora più affascinante.

Cosa vedere: Piazza e Chiesa di San Francesco d’Assisi, la chiesa rupestre di San Pietro Barisano, il Museo Nazionale Ridola (sulla storia della città), la chiesa di santa Maria di Idris con la veduta panoramica sui Sassi, le case-grotta di Casalnuovo e Vico Solitario, la cisterna sotterranea di Palombaro Lungo.

Dove dormire a Matera: dai uno sguardo alle nostre offerte hotel più convenienti e vieni a scoprire quella che è considerata una delle più belle città d'Italia.

Matera, patrimonio UNESCO

7. SIRACUSA (Sicilia), sito UNESCO dal 2005, abbastanza trascurata dal turismo di massa, racchiude secoli di storia che hanno plasmato una suggestiva città da riscoprire in un viaggio nel tempo attraverso i suoi incredibili monumenti. Le influenze greche e romane si manifestano nel tempio di Apollo, nell'orecchio di Dioniso, nel teatro greco e nell'anfiteatro romano. Ma qui, nei secoli, si sono susseguiti bizantini, arabi, normanni, Borboni e Aragonesi che hanno lasciato segno del loro passaggio nell'integrazione artistica tra diverse culture.

Cosa vedere ancora: piazza Duomo; il Duomo barocco costruito su pianta greca; la Basilica di Santa Lucia, con un’opera di Caravaggio.

Dove dormire a Siracusa: Se desideri trascorrere un week-end all'insegna della cultura e dell'arte, lasciati ispirare dalle nostre proposte hotel a Siracusa.
Anche Siracusa compare tra le 7 città più belle d'Italia
LO SAPEVI CHE …
  1. La cinta muraria romana di Aosta è una delle più lunghe e meglio conservate al mondo?
  2. Mantova è considerata una delle città più vivibili d’Italia?
  3. Ravenna racchiude ben 8 siti patrimonio Unesco dell’Umanità? E che qui è sepolto Dante, il Sommo Poeta?
  4. Esiste una Siena sotterranea tutta da scoprire fatta di gallerie (antichi acquedotti), dette “bottini”?
  5. Anche Orvieto nasconde un’impressionante realtà sotterranea scavata nel tufo fatta di grotte, cunicoli e cisterne?
  6. Matera è stata eletta capitale europea della cultura per il 2019?
  7. Il nucleo storico di Siracusa si concentra in un’isoletta nel centro chiamata Ortigia? Qui si intrecciano vicoli, templi, castelli, palazzi rinascimentali e chiese barocche dove respirerai un’aria d’altri tempi.

02 settembre, 2016

I 5 Migliori Festival Della Birra In Europa

Si avvicina l’autunno e per gli estimatori della birra questo vuol dire… Oktoberfest! La bionda, la rossa, la scura, ce n’è per tutti i gusti! Ma l’amore per la birra è ormai diffuso in tutto il mondo e le iniziative per far conoscere le più famose marche e tipi sono sempre più numerose. Se ami viaggiare e ti piace la birra, queste due passioni sono decisamente conciliabili durante tutto l’anno!

Vediamo dunque quali sono i 5 migliori festival della birra in Europa.

1) Oktoberfest A Monaco Di Baviera, Germania

Si terrà a Monaco tra il 17 settembre e il 3 ottobre 2016. Ti suggeriamo di organizzarti bene e prenotare il tuo hotel per l'Oktoberfest con anticipo visto la grossa affluenza. Inoltre quest’anno per motivi di sicurezza le regole per accedere sono piuttosto rigide: si possono portare solo borse e zaini di piccole dimensioni e ci saranno serrati controlli di sicurezza all’ingresso.

È il festival dei record: accoglie ogni anno 6 milioni di visitatori provenienti da ogni parte del globo, distribuisce circa 7 milioni di litri di birra, ed è la più grande fiera al mondo.

Oktoberfest a Monaco, GermaniaNasce nel 1810 in occasione delle nozze di Ludovico I di Baviera ed è oggi alla sua 184esima edizione. Il festival si sviluppa nell’area verde del Theresienwiese, con 14 tendoni principali e 21 tendoni minori. Trovare un posto nei tendoni principali nei weekend è quasi impossibile. Se ti organizzi per tempo puoi provare a prenotare prima di partire. Invece è più facile trovare un posto durante la settimana in orario di pranzo.

Il momento topico è quello dell’inaugurazione da parte del sindaco di Monaco, che spacca i sigilli della prima botte. La birra ha un ruolo fondamentale, ma si tratta di una grande festa fatta anche di giostre, balli, sfilate di abiti tradizionali ed esibizioni di gruppi musicali tradizionali. Negli stand vengono servite a fiotti le 6 marche di birra storiche di Monaco Di Baviera (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu) accompagnate dalle specialità gastronomiche locali. I maestri birrai presentano le märzen, tipiche birre scure a bassa fermentazione che vengono messe a riposo a primavera per essere pronte per il grande evento.

parata di inaugurazione dell'Oktoberfest a Monaco

Quasi in contemporanea si svolge il Canstatter Volfest (Stoccarda, 23 settembre – 9 ottobre 2016), un’alternativa all’Oktoberfest o semplicemente un’altra tappa in Germania del tuo viaggio alla scoperta dei sapori e dei colori della birra tedesca.

2) Belgian Beer Weekend A Bruxelles, Belgio

Il Belgian Beer Weekend si tiene nella suggestiva cornice della Grand Place, a Bruxelles, nel weekend in cui si festeggia il santo patrono dei birrai, Saint Arnauld (tra il 2 e il 4 settembre). La birra belga ha una tradizione secolare e potrai degustare le tipologie più note ed antiche presentate dai più famosi maestri birrai del paese. La birra belga è particolarmente alcolica, è più da assaggiare che da bere a litri! Potrai assistere alla sfilata dei carri storici dei birrai, alla parata dei maggiori produttori in abiti d’epoca e al giuramento solenne. Per acquistare le birre devi cambiare gli euro con una moneta speciale (il crowncork), inventata per l’occasione, che troverai all’ingresso.

birre treppiste belghe da gustare al Belgian Beer Weekend, Bruxelles

3) Beer And Whisky Festival A Stoccolma, Svezia

Il Beer and Whisky Festival si terrà a Nacka nella periferia di Stoccolma in due weekend (29 settembre – 1 ottobre e 6-8 ottobre). È il più importante festival del nord Europa e conta circa 30000 visitatori all’anno. Qui assisterai a musica, spettacoli e mostre, potrai degustare le migliori birre ed i più prestigiosi whisky, accompagnati dalle specialità gastronomiche locali, e votare la migliore birra del festival.

4) Great British Beer Festival A Londra, Regno Unito

Il Great British Beer Festival è il più famoso festival della birra in Inghilterra e si tiene ogni anno in agosto a Londra Olympia. Presenta più di 900 bevande tra birre locali, estere e sidri. Avrai la possibilità di assaggiare le birre inglesi più note e più rare, e di conoscere i più famosi maestri birrai di Inghilterra.

stand di birra del Great British Beer Festival a Londra, Regno Unito

Devi aspettare il 2017 per questo evento, ma puoi scegliere di partecipare al National Winter Ales Festival, che avrà luogo tra il 22 e il 25 febbraio a Norwich e dove potrai assaggiare le migliori birre invernali.

5) Czech Beer Festival A Praga, Repubblica Ceca

Il Czech Beer Festival si tiene in maggio a Praga. È il festival della birra più importante della Repubblica Ceca e vuole essere un’orgogliosa risposta praghese all’Oktoberfest di Monaco, in cui presentare le migliori birre del paese. Dura ben 17 giorni ed accoglie più di 10000 visitatori l’anno. L’ingresso è di circa quattro euro e si paga un’unica volta. Le birre invece vengono pagate ricaricando una carta per le consumazioni che ti verrà consegnata alla cassa. Anche qui potrai goderti, tra una birra e l’altra, musica, spettacoli e cucina tipica.

brindisi al Czech Beer Festival a Praga, Repubblica Ceca



Abbiamo fatto venire tanta curiosità e soprattutto una gran sete? Allora è il momento di organizzare il tuo viaggio. Che la festa abbia inizio, e come dice la celebre frase pronunciata dal sindaco di Monaco stappando la prima bottiglia: “O zapft is!” (“è stappata!”).

26 agosto, 2016

Siviglia: 5 Migliori Cose Da Vedere

Siviglia, capitale dell’Andalusia, è una meta turistica ideale tutto l’anno. Che sia estate o che sia inverno la città è sempre allegra e vitale. Lungo il fiume Guadalquivir d’estate, o all’interno dei numerosi localini sparsi per la città in inverno, il calore dei locali e la loro giovialità ti accoglieranno sempre. Cammina per il suo centro storico medievale e nell’intreccio di vicoli, suggestivi palazzi e piazze respirerai la storia e le storie di tre continenti che qui si incontrano: Europa, Africa ed America. L’architettura romana, araba, gotica, rinascimentale e barocca convivono in un abbraccio estetico ammaliante.

attrazione del centro storico di Siviglia, Spagna

Prenota il tuo hotel e vola a Siviglia, gli occhi ti si riempiranno di bellezza. Tra i nostri migliori hotel a Siviglia ti suggeriamo:
- Hotel Silken Al Andalus Palace – 4 stelle
- Hotel Nh Sevilla Plaza De Armas – 4 stelle
- Hilton Garden InnSevilla – 4 stelle
- Hotel Murillo - 2 stelle

Quali sono dunque le 5 migliori cose che devi assolutamente vedere a Siviglia?

1. Real Alcazar

L’Alcazar, costruito dagli Arabi nel X secolo, era in origine una fortezza. Oggi il palazzo, in parte ancora utilizzato dalla famiglia reale e patrimonio UNESCO, è un imponente edificio ricco di stanze, patii e cortili, che si è ingrandito nei secoli e che ha visto un susseguirsi di califfi, re e architetture. Stili arabi, gotici, romanici e rinascimentali si mescolano in armonia in un tripudio estetico che ha dell’incredibile, una delle più belle attrazioni da vedere a Siviglia!

 Real Alcazar, una delle cose da vedere a Siviglia

Accanto sorge il Palazzo di Carlo V, dove sono ancora conservati splendidi arazzi del XVII secolo. Fai una passeggiata lungo gli splendidi giardini dell’Alcazar per vivere una sorta di salto spazio-temporale (non per niente in questo luogo straordinario sono state girate alcune scene di Trono di Spade).

2. Cattedrale di Siviglia e la Giralda

Un'altra cosa da vedere a Siviglia è la cattedrale gotica di Santa Maria della Sede. La cattedrale, patrimonio UNESCO, è uno degli edifici religiosi più belli del mondo.

vista esterna della cattedrale gotica di Santa Maria della Sede, SivigliaDivisa in 5 navate e due cappelle è la terza per grandezza dopo San Pietro a Roma e St. Paul’s a Londra. Simbolo della riconquista cristiana fu costruita nel XV secolo sulla base di una moschea. All’interno puoi andare a rendere omaggio alla maestosa tomba di Cristoforo Colombo.

La Giralda, che in origine era un minareto, fu poi trasformata in campanile ma conserva pienamente la splendida architettura araba. Semplice e monumentale allo stesso tempo è alta 96 metri. È possibile salire fino a 70 metri ed ammirare dall’alto la città. Il nome deriva dalla statua di bronzo aggiunta nel 1568 che gira su se stessa con il vento.

Giralda, il famoso campanile di Siviglia, Spagna dall'architettura araba

Se hai un po’ di tempo da qui vai a visitare l’Archivio d’India, un’immensa raccolta di libri e documenti che testimoniano l’epoca delle conquiste e colonizzazioni delle Americhe da parte degli spagnoli.

3. Plaza de España 

Nei pressi del Parco di Maria Luisa, che merita senz’altro una passeggiata, si apre l’immensa Plaza de España, costruita per l’Expo del 1929. La cosiddetta “Venezia di Spagna” ti lascerà senza parole: decorata con mattoni e ceramiche colorate, si estende per 50 mila metri quadrati, comprende una piazza ovale con una fontana, un edificio di mattoni semicircolare in stile neo-classico, un porticato e un canale che simbolicamente uniscono in un abbraccio la Spagna e le sue colonie, esaltando la potenza spagnola.

Un’altra curiosità per i cinefili: qui sono state girate delle scene di Star Wars – La guerra dei cloni.

vista panoramica di Plaza de España, siviglia

4. Casa di Pilato

Se c’è ancora qualcosa dell’architettura di Siviglia che ti può stupire, questa è la Casa de Pilatos. È una casa privata del XVI secolo che sembra si ispirasse alla casa di Pilato a Gerusalemme. Questo edificio riassume ed esalta una forma d’arte meticcia tutta spagnola, il mudéjar, che fonde la tradizione araba e quella cristiana ed i più diversi stili architettonici. I tuoi occhi verranno rapiti dal cortile porticato, dal giardino circostante, dalle decorazioni e dalle ceramiche colorate, dagli stucchi, dai dipinti e dalle sculture che puoi ammirare lungo tutto il palazzo.

Porticato della Casa de Pilatos, Siviglia

5. Museo delle Belle Arti di Siviglia

Tra i musei che ti consigliamo di vedere spicca il Museo de Bellas Artes. È il secondo museo d’arte spagnola più importante dopo il Museo del Prado di Madrid ed è il più importante dell’Andalusia. Anche qui l’architettura la fa da padrona. Il museo si trova infatti in un imponente edificio del 1600, si sviluppa intorno a tre cortili e si articola in 14 stanze. Conserva opere dal periodo medievale a quello moderno e dedica una sezione ai pittori della scuola barocca di Siviglia.

Museo de Bellas Artes da vedere a Siviglia

E quali sono le 5 cose che devi assolutamente fare se trascorri qualche giorno in questa città?

- Passeggiare la sera per i pittoreschi Barrio di San Bartolomè e Barrio de Santa Cruz, il quartiere ebraico.
- Bere una birra a Calle Betis nel suggestivo quartiere di Triana.
- Goderti il fresco dei terrazzamenti di Siviglia ascoltando musica e sorseggiando un aperitivo in uno dei numerosi bar.
- Fotografare nella mente le bellezze della città, ammirandole dalla ruota panoramica nel giardino del Prado di San Sebastian, o dalla terrazza panoramica della futuristica Metropol Parasol, imperdibile se ami l’architettura contemporanea.
- Ed infine assistere ad uno spettacolo di flamenco!

19 agosto, 2016

I 6 Migliori Parchi Divertimento Al Mondo

Vuoi realizzare il grande sogno dei tuoi figli? Hai la sindrome di Peter Pan e vuoi tornare bambino? Vuoi vivere un’esperienza da favola con il tuo partner? Allora non perdere l’occasione di visitare almeno uno tra i migliori parchi divertimento al mondo, dove luci, colori, fantasia e adrenalina si mescolano!

1) Legoland - Danimarca

Legoland si trova vicino all’aeroporto di Billund. Questo parco è diviso in nove aree tematiche che puoi esplorare viaggiando su emozionanti trenini, barchette e montagne russe.

Legoland in Danimarca tra i migliori parchi divertimento al mondo

I più piccoli potranno divertirsi a Duplo Land. Nella Imagination zone vivrai in prima persona avventure in 4D, e viaggerai in un sottomarino in mezzo agli squali. A Logoredo Town scoprirai il selvaggio West, mentre nelle montagne russe del Knight’s Kingdom fronteggerai un enorme drago. Mini land è un vero e proprio mondo in miniatura di mattoncini lego. Adventure land offre le montagne russe più elettrizzanti. Esplora Pirate land, i ghiacci e la fauna di Polar land e il nuovissimo Ninjago world!
E se sei un fan sfegatato dei Lego, non perdere l'occasione di dormire in una delle variopinte camere dell'Hotel Legoland.

2) Gardaland - Italia

Famoso in tutto il mondo, Gardaland, in Provincia di Verona, offre anche attrazioni serali (Night is Magic), e per il periodo invernale e natalizio (Gardaland Magic Winter). Qui si trovano aree a tema con attrazioni adatte alle diverse età (divise in fantasy, adventure, adrenaline) e le montagne russe più mozzafiato (come le celebri Magic Mountain, Blue Tornado o Oblivion, la più recente, a caduta verticale). Nel 2016 è stata inaugurata l’area a tema Kung Fu Panda.

Blue tornado, attrazione di Gardaland, uno dei migliori parchi divertimento in italia

Fantasy Kingdom è l’area dedicata ai più piccoli. Il parco ha diversi teatri e propone spettacoli su diversi temi e con vari effetti speciali. Nei dintorni si trova il Gardaland Sea Life Aquarium (con ingresso a parte), che ospita circa 5000 specie di animali.

3) Mirabilandia - Italia

Mirabilandia si trova in Emilia Romagna in provincia di Ravenna e comprende un parco tematico diviso in sette aree ed un parco acquatico (Mirabeach). Anche qui ce n’è per tutti i gusti, per tutte le età e per i diversi gradi di coraggio (tranquillo, moderato, estremo!).

Katun, attrazione del parco divertimenti di MirabilandiaBimbopoli e Dinoland sono aree dedicate ai più piccini. Puoi poi avventurarti nella attrazioni di Route 66, Adventureland e Far West Valley, o godere della vista dalla ruota panoramica Eurowheel. Se ami le sensazioni forti e l’adrenalina a mille non perdere iSpeed e Katun.

4) Disney World - Stati Uniti d'America

Disney World ad Orlando (Florida) si suddivide in quattro parchi tematici (Magic Kingdom, Epcot, Disney’s Holliwood Studios e Disney’s Animal Kingdom) e due parchi acquatici (Disney Typhoon Lagoon e Blizzard Beach Disney).

Magic Kingdom, con il celebre Castello di Cenerentola, è il più frequentato. È diviso in sei lands: Main Street, Tomorrowland, Fantasyland, Frontierland, Liberty Square and Adventureland.
Lungo il suo percorso offre spettacoli, incontri con i personaggi Disney più amati, attrazioni a tema di ogni tipo, giostre e montagne russe (come la celebre Splash Mountain) che ti portano ad esplorare incredibili mondi: la giungla e terre sconosciute, il mondo dei pirati dei Caraibi, il selvaggio West ed il Grand Canyon, le miniere dei sette nani e molto altro ancora!

Splash Mountain At Magic Kingdom, Disney World, Orlando

Epcot celebra la tecnologia e l’innovazione, le scoperte scientifiche ed i viaggi nello spazio. Entra nella Spaceship Earth, un’enorme sfera argentata, e preparati ad un viaggio nel tempo, nello spazio e ad un giro del mondo in miniatura.
Non perderti l’esplorazione dell’Everest con le montagne russe Expedition Everest nel Disney’s Animal Kingdom!

Per goderti al massimo le gioie del parco e allo stesso tempo rilassarti con tutti i comfort guarda le nostre offerte presso l’Hotel B Resort & Spa (4 stelle) situato nei dintorni.

5) Europa Park - Germania

Europa Park si trova a Rust, in Germania (non lontano da Friburgo), e compete degnamente con Disneyland Paris. Presenta un centinaio di attrazioni (di cui ben 12 montagne russe) e spettacoli dal vivo per tutte le età.
Si suddivide in 17 aree tematiche, di cui 14 legate agli usi e costumi dei diversi paesi europei. Viaggerai a bordo di un piroscafo o di una zattera, affronterai il labirinto degli scivoli giganti, scoprirai l’antica Grecia a bordo dell’ottovolante Poseidon.

Poseidon, giostra dell'Europa Park di Friburgo, Germania

Oppure potrai rinfrescarti con il Fjord-rafting alla scoperta della Scandinavia, osservare l’Islanda dalle montagne russe di legno, e molto altro ancora!
Le aree tematiche più recenti sono quella ispirata al film “Arthur ed il regno dei Minimei” e il nuovo quartiere “Irlanda – Il mondo dei bambini” (inaugurato nel 2016).

6) Disneyland Paris - Francia

Disneyland Paris è il più famoso parco divertimenti d’Europa e uno dei migliori al mondo. Si divide in due parchi tematici: Disneyland Park e Walt Disney Studios.

Disneyland Park si suddivide in cinque zone tematiche, ognuna ricca di attrazioni da sperimentare: Main Street USA, per scoprire le città americane ai tempi di Walt Disney; Frontierland dove rivivi il selvaggio West e la storia di Pocahontas; Adventureland con le sue giostre e montagne russe ispirate, tra gli altri, ad Aladino e ai Pirati dei Caraibi. Fantasyland, a cui si accede entrando nel castello della Bella Addormentata e dove incontrerai i protagonisti dei film e delle storie Disney che ci accompagnano da sempre! Infine Discoveryland, dedicata al futuro, alle scoperte e allo spazio.

Discoveryland, attrazione del parco divertimenti Disneyland Paris

Walt Disney Studios, dedicato ai set cinematografici delle storie più amate, comprende attrazioni decisamente adrenaliniche adatte agli adulti, come la Torre del Terrore, una giostra a caduta libera.
Per il tuo soggiorno a Disneyland Paris ti suggeriamo il Relais Spa Chessy Val d'Europe (4 stelle), che fornisce un servizio di navetta gratuito per il parco.

Lo Sapevi Che?

- A Legoland sono stati utilizzati più di 60 milioni di mattoncini lego?
- Gardaland è il parco divertimenti più visitato in Italia con 3 milioni di biglietti venduti ogni anno?
- A Mirabilandia l’attrazione Divertical è il water coaster più alto del mondo?
- Magic Kingdom di Disneyworld è il parco tematico più visitato al mondo con circa 18 milioni di visitatori l’anno?
- Disneyland Paris è il parco divertimenti più visitato d’Europa con circa 15 milioni di biglietti staccati ogni anno?
- Europa Park è il secondo parco più visitato d’Europa dopo Dineyland Paris?

11 agosto, 2016

Tenerife: Le Spiagge Più Belle Dell'Isola

Le isole Canarie, di origine vulcanica, sono un vero paradiso terrestre nel mezzo dell’Oceano Atlantico, a poche ore di volo dall’Italia. Vicine all’Africa, hanno un clima fantastico tutto l’anno. Queste isole costituiscono una provincia autonoma spagnola. Tenerife, la più estesa, ospita la capitale, Santa Cruz.
Tenerife offre una gran varietà di climi, paesaggi e spiagge per tutti i gusti. Vieni a scoprirla tu stesso: cerca tra le nostre offerte hotel la tua sistemazione ideale e parti per una vacanza indimenticabile in quella che è conosciuta come “l’isola delle meraviglie”, “l’isola dell’eterna primavera”.

Playa de Las Teresitas di Tenerife, Isole Canarie
Photo credits: vil.sandi - Flickr
Il vulcano Teide (3718 m), racchiuso in un parco nazionale (patrimonio Unesco), è il terzo più grande del mondo. Il mare, dalle acque cristalline, assume le più diverse sfumature di blu. Puoi trovare spiagge di sabbia dorata, bianca o nera, di sassolini, e di roccia; spiagge più frequentate ed attrezzate, o più isolate ed incontaminate, più ampie o ristrette e riparate. Tenerife è perfetta per sperimentare di tutto un po’!

Per esplorare al meglio l’isola puoi affittare una macchina. Tuttavia è ben servita dai mezzi pubblici (puoi consultare il sito www.titsa.com).
L’isola è costellata di centinaia di bellissime spiagge. Ci limiteremo a segnalarti qui, tra nord e sud, alcune delle più famose e delle più spettacolari.

Le Più Belle Spiagge A Nord

- Playa de Benijo, nella punta nord dell’isola, è una spiaggia di sabbia nera e scogli vulcanici ventosa e poco frequentata, da raggiungere a piedi, ma imperdibile. Non offre particolari servizi turistici, ma qui puoi goderti un panorama naturale mozzafiato ed un bellissimo tramonto.

Playa de Benijo a Tenerife

- Playa de Las Teresitas, nei dintorni della capitale, è una splendida spiaggia di sabbia dorata importata dal deserto del Sahara. Mai troppo affollata, molto amata dai locali, è protagonista di vari eventi legati alla vela e agli sport acquatici. Facilmente raggiungibile, è ben attrezzata con bar e servizi a costi accessibili.

- La spiaggia naturale di El Bollullo, nella valle di La Orotava, presenta un paesaggio incontaminato con scogliere a picco sul mare, sabbia vulcanica e acqua limpidissima. Si raggiunge attraverso un sentiero in mezzo alle palme ed ai banani.

 La spiaggia di El Bollullo, Tenerife, Isole Canarie



- La suggestiva Playa El Caleton, nel Municipio di Garachico, è costituita da piscine naturali scavate nella nera roccia di origine magmatica. Con mare capriccioso devi prestare un po’ d’attenzione!

Playa Jardin (zona Puerto de La Cruz) è una splendida spiaggia naturale di sabbia scura circondata da un coloratissimo giardino botanico.

Playa Jardin tra le spiagge più belle di Tenerife
Photo credits: Jaume Escofet - Flickr

Le Più Belle Spiagge A Sud

- Se ami i paesaggi naturali, a sud ovest non perdere le spiagge nei dintorni della località di Los Gigantes. Questa deve il nome alle altissime scogliere a picco sul mare (possono arrivare a 800 metri!) e sulle spiagge di sabbia vulcanica. Le più suggestive sono Playa de Los Gigantes e Playa de Los Guios.

Vista panoramica di Los Gigantes, Tenerife

Dal porto turistico puoi raggiungere via mare la spiaggia di Masca, incastonata tra le scogliere. Questo piccolo paradiso è raggiungibile anche dall’omonimo villaggio montano di Masca, percorrendo un sentiero di circa tre ore passando per una gola.

- Procedendo verso sud si concentrano i più importanti centri turistici della zona.

Costa Adeje è una delle aree di Tenerife più frequentate e più turistiche. Il suo paseo maritimo è il più lungo d’Europa: un lungomare di 22 km con parchi, negozi, ristoranti, locali e spiagge ben servite ed attrezzate. Tra le spiagge più note ti segnaliamo Playa del Duque e Playa Fanabe, entrambe bandiera blu per la limpidezza delle acque e la pulizia del litorale.

La costa continua, formando quasi un tutt’uno, con le rinomate (ed affollate) spiagge di Las Americas e Los Cristianos. Qui la movida estiva fa da padrona!

spiaggia di Las Americas, una delle migliori a Tenerife, Isole Canarie
Playa Las Vistas, di sabbia dorata, è molto frequentata da famiglie con bambini. Grazie ad una diga artificiale di scogli le acque sono tranquille. Una curiosità: in questa spiaggia spesso veri e propri artisti si dilettano a creare degli incredibili castelli di sabbia!

- Playa de La Tejita, è una suggestiva e tranquilla spiaggia dorata, lontana dalla confusione dell’area turistica di Las Americas e Los Cristianos.

Playa de La Tejita, una delle migliori spiagge di Tenerife

Essa si trova nell’area protetta di Montaña Roja, un’antica collina vulcanica che offre un paesaggio quasi lunare e fa da confine con un’altra spiaggia da non perdere:
- Playa del Medano, di sabbia dorata, si estende per circa due miglia ed è la spiaggia più grande di Tenerife. Sempre ben ventilata, è ideale per praticare surf, windsurf e kitesurf.

sport alla Playa del Medano, Tenerife

Non Solo Spiagge

Tra una spiaggia e l’altra vorresti fare qualcosa di diverso?
Le coste del sud ospitano una colonia stabile di balene piloto che puoi ammirare grazie alle escursioni di whale watching (tra le tante segnaliamo www.atlanticecoexperience.com) organizzate giornalmente nelle località più note della costa Adeje.
Nei dintorni di Arona c’è il Siam Park, il parco acquatico più grande d’Europa.
A Puerto de La Cruz trovi il Loro Parque, un enorme bioparco che ospita ben 800 specie di pappagalli e numerosi altri animali.

Share it!