24 ottobre, 2016

Le 21 Terme Più Belle d'Italia da Nord a Sud

L'autunno è arrivato e l'inverno è ormai alle porte: le stagioni migliori per immergersi e rilassarsi nelle benefiche acque delle più belle località termali d'Italia.

Per te l'elenco delle 21 migliori terme in Italia, da nord a sud, in un itinerario "bollente" che inizia dalla Valle d'Aosta e si conclude in Sicilia.

1. Terme di Pré Saint Didier – Valle d'Aosta

Questo piccolo e suggestivo borgo dell'alta valle della Dora Baltea offre un'inaspettata zona termale nello splendido contesto naturale del Monte Bianco.
Meta ideale tutto l'anno, qui si può conciliare il relax con gli sport invernali, con la vacanza culturale o con la scoperta delle bellezze naturali del posto.

2. Acqui Terme – Piemonte  (provincia di Alessandria)

Questa zona termale costituiva un importante riferimento già nell'antica Roma, come dimostrano i resti dell'antico acquedotto romano, tutt'ora visibili.
Proprio la presenza delle terme rende questa cittadina un'importante meta turistica, suggestiva anche per i dintorni e per il suo bel centro storico.
La principale fonte termale sgorga in pieno centro, dalla fontana in piazza della Bollente, da cui esce acqua sulfurea a 75° C.
Non perdere l'occasione di apprezzare i prodotti eno-gastronomici tipici della regione.
Per trovare una sistemazione di tuo gradimento, guarda i nostri migliori alberghi ad Acqui Terme qui.

La fontana di piazza Bollente ad Acqui Terme

3. Bagni di Bormio – Lombardia (provincia di Sondrio)

Quest'antica località si trova nel comune di Valdidentro nell'alta Valtellina, in prossimità del Parco Nazionale dello Stelvio.
In riferimento a quest'area termale storicamente si parla di Bagni Romani, Bagni Vecchi e Bagni Nuovi. Oggi, su questa antica suddivisione e in corrispondenza della recente riapertura delle terme dei Bagni Vecchi, sorgono diverse strutture e alberghi.
I Bagni di Bormio offrono numerose possibilità per godere al meglio delle acque termali locali sia in spazi aperti sia in aree chiuse, con temperature che vanno dai 37° ai 40° C.
Assolutamente da sperimentare sono le piscine panoramiche all'aperto che si aprono su una vista mozzafiato.
Lungo la strada per Livigno, in direzione dello Stelvio, avvolta da uno splendido paesaggio, puoi trovare la pozza termale libera Leonardo da Vinci, che si alimenta con le acque che provengono dai Bagni Vecchi e dai bagni Nuovi.
Per trascorrere le tue notti, puoi consultare le nostre proposte a Bagni di Bormio.

Bagni di Bormio tra le più belle località termali d'Italia

4. Sirmione – Lombardia (provincia di Brescia)

Sirmione, città antica, patria di Catullo, è sia area termale sia località di villeggiatura tutta da scoprire e godersi. Sorge in prossimità del Lago di Garda, tra Peschiera e Desenzano.
Anch'essa offre varie possibilità di fruizione dei suoi centri termali, garantendo una vacanza a 360°, non solo all'insegna del relax e del benessere, ma anche ottimale per il turista che vuole conoscere il territorio e la sua cultura.
Tantissimi gli hotel sul Lago di Garda tra cui puoi scegliere.

Tra le migliori terme d'Italia ci sono anche quelle di Catullo, a Sirmione.

5. Terme di Merano

Merano, città di montagna collocata in una zona particolarmente protetta e dal clima ideale tutto l'anno, offre strutture alberghiere per ogni gusto e necessità e ben 25 piscine interne ed esterne, saune, parchi termali in pieno centro storico. Trova il tuo hotel tra le nostre proposte.

6. Terme di Comano – Trentino (provincia di Trento) 

Queste terme sono immerse nello splendido contesto paesaggistico della Val Gardena.
Nell'800 furono scoperti i resti di un bagno termale romano e della grotta cui si riferisce l'antica leggenda della Sibilla Cumana. Da un punto di vista terapeutico le terme sono curative delle patologie dermatologiche.
Il paesaggio naturale circostante le rende perfette per una vacanza in qualsiasi periodo dell'anno.
Tra i nostri migliori hotel a Comano, ti segnaliamo il Grand Hotel Terme.

7. Abano Terme e Montegrotto Terme – Veneto (provincia di Padova)

Circondate dai suggestivi e antichi Colli Euganei, costituiscono le più grandi stazioni termali d'Europa, e sono caratterizzate da acque sotterranee profonde che sgorgano a 87°C.
Puoi soggiornare in uno dei numerosi alberghi e goderti i centri benessere, le spa, le beauty farm, le saune, le piscine coperte e scoperte che, con le loro temperature tra i 30° e i 34° C, ti consentono di nuotare all'aperto anche d'inverno.
Durante il tuo soggiorno puoi andare a visitare le vicine città venete d'arte e di cultura, come Padova, Vicenza, Verona e naturalmente Venezia.
Consulta le nostre migliori offerte per le terme della zona.

8. Bagno di Romagna – Emilia Romagna (provincia di Forlì)

Immersa nell'Appennino Tosco-romagnolo, questa piccola e suggestiva località termale è circondata dai boschi e dalle foreste del parco nazionale delle foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Se cerchi la tranquillità, qui è garantita. Dai un occhio ai nostri hotel a Bagno di Romagna.

9. Tabiano Terme – Emilia Romagna (provincia di Parma)

Con la vicina Salsomaggiore Terme si trova nella valle del Preappennino Emiliano. La ricerca di relax e benessere è ancora una volta conciliabile con percorsi naturalistici e con la visita delle numerose città d'arte della regione.
Tutti da scoprire sono i prodotti eno-gastronomici tipici, che sono parte integrante della storia e della cultura locali e che sono famosi in tutto il mondo, come il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma.
Ecco dove puoi dormire in zona.

10. Montecatini Terme – Toscana (provincia di Pistoia)

Antica città di interesse storico immersa nella Valdinievole, è uno dei più importanti centri italiani per il turismo termale, elemento fondamentale per l'economia del territorio. Di notevole interesse è l'antico borgo di Montecatini Alto, arrampicato sulle colline circostanti.
Trova l'hotel più adatto sulla nostra pagina.
Nelle stessa Valdinievole segnaliamo anche le terme di Monsummano, caratteristiche per le suggestive grotte termali, la Grotta Giusti e la Grotta Parlanti.

11. Bagno Vignoni (provincia di Siena)

Si tratta di un antico borgo termale immerso nel parco naturale della Val d'Orcia. La sua piazza principale, la Piazza delle Sorgenti, è una vasca rettangolare del '500 contenente una sorgente d'acqua termale. Questa cittadina è particolarmente affascinante perché conserva la sua fisionomia originaria, che nei secoli non ha subito sostanziali mutamenti.

12. Chianciano Terme – Toscana (in provincia di Siena) 

È un'altra delle più famose località termali d'Italia. È luogo ideale per una vacanza rilassante, ma anche ottimo punto di riferimento per andare alla scoperta di questa incantevole zona, caratterizzata dalle famose crete, dai vini delle colline di Montepulciano noti in tutto il mondo e dai numerosi splendidi borghi (come Pienza, ad esempio).
Scopri dove puoi dormire a Chianciano.
Tra gli altri centri termali della zona segnaliamo San Casciano di Bagno.

13. Fiuggi – Lazio (provincia di Frosinone)

Terme famose fin dall'epoca romana per le loro proprietà curative, la zona termale, chiamata Fiuggi Terme, è dominata dal centro storico che sorge su una collina e che prende il nome di Fiuggi città (o Fiuggi Vecchia). La zona termale comprende 2 aree, Fonte Bonifacio VIII, immersa nel bosco, e Fonte Anticolana, con numerosi impianti ricreativi e sportivi.
Per l'alloggio, guarda la nostra selezione di alberghi a Fiuggi.

14. Suio di Castelforte – Lazio (provincia di Latina)

Questo suggestivo borgo si trova in un'ampia zona termale immersa nel verde, chiamata Terme Vescine, che si estende lungo un bellissimo contesto naturale a destra del fiume Garigliano.
Qui sgorgano sorgenti che vanno da 0° a 60°, note per essere ricche di iodio.

Castel Forte

15. Terme di Roma, Acque Albule – Lazio (provincia di Roma)

Sono inserite nel contesto della splendida Tivoli, gioiellino da non perdere se soggiorni da quelle parti (guarda qui gli hotel della città). Queste belle e antiche terme sulfuree si trovano nel centro di Bagni di Tivoli e formano quello che viene chiamato Lago della Regina.
Il loro potere curativo e terapeutico era noto fin dai tempi di Catullo.
Anche qui puoi goderti il relax delle calde acque termali secondo le più diverse tipologie e modalità di soggiorno.

16. Terme di Saturnia – Toscana (provincia di Grosseto)

Queste terme, gratuite e aperte, si trovano lungo la strada tra Scansano e Manciano. Con le loro naturali vasche calcaree a gradoni, le loro cascatelle sulfuree, completamente immerse nel verde della campagna Toscana, le terme di Saturnia sono decisamente spettacolari e imperdibili.

Le bellissime Terme di Saturnia, ingresso gratuito, a cielo aperto

17. Bagni di San Filippo – Toscana (provincia di Siena)

Conosciuti anche come il fosso bianco o la cascata della balena bianca, sono vasche naturali immerse negli agglomerati di calcare plasmati nei secoli dalle acque: bellissimo il contrasto con il verde della vegetazione circostante.
Nella stessa provincia ci sono anche le terme libere di Petriolo, dove le correnti calde si mescolano a quelle fredde del fiume Farma.

Bagni di San FIlippo

18. Terme libere di Carletti – Lazio

Sulla strada per Tuscania, sono le più suggestive e ricercate della provincia di Viterbo, con vista aperta tutt'intorno e le acque che raggiungono i 58° C.
Sempre in quest'area segnaliamo anche le belle terme di Bullicame e le 6 vasche all'aperto delle terme del Bagnaccio, accessibili con un contributo di 5 euro.

19. Terme libere di Ischia – Campania (provincia di Napoli)

Fin dai tempi dell'antica Roma Ischia è l'isola delle terme per eccellenza e presenta numerosi stabilimenti termali. Tuttavia, lungo la sua estensione si trovano diverse terme libere in forma di piscine marine naturali o di acque calde che scorrono sulla spiaggia o si mescolano con l'acqua di mare.
Partendo da sud puoi trovare Olmitello, le Fumarole, la spiaggia dell'Agnone e i famosi bagni liberi di Sorgeto, dove acqua termale e acqua marina si incontrano in un tiepido abbraccio. La spiaggia di Sorgeto è raggiungibile via mare, o attraverso 200 scalini che partono dal borgo di Panza.
Per il tuo soggiorno a Ischia puoi scegliere tra oltre 100 hotel.

20. Grotta delle Ninfe a Cerchiara di Calabria (provincia di Cosenza)

Si trova accanto a una piscina a pagamento, ma questa suggestiva grotta è accessibile gratuitamente. In provincia di Catanzaro, invece, puoi  goderti i 39° C delle acque sulfuree delle Terme di Caronte.

21.  Terme di Vulcano sulle isole Eolie

Completiamo la panoramica delle migliori terme in Italia con una ventunesima località che reclama giustamente un posto tra le più belle località termali italiane: stiamo parlando delle suggestive terme di Vulcano sulle isole Eolie, in provincia di Messina.
Aperte da aprile a novembre circa, hanno un costo di 5 euro.
Per un soggiorno alle Eolie, puoi contare sulle nostre offerte più convenienti.

L'isola di Vulcano, nelle Eolie, e le sue terme libere

Conclusioni

Insomma, da nord a sud, l'Italia offre tante bellissime zone termali, alcune inglobate all'interno di strutture e stabilimenti organizzati, altre completamente naturali, a cielo aperto e gratuite, come quelle di Saturnia. Naturalmente nei dintorni delle terme cosiddette "libere" esistono parecchi stabilimenti super attrezzati, ma il nostro consiglio è quello di vivere l'esperienza unica e irripetibile di immergersi nelle loro vasche naturali a cielo aperto, in mezzo alla natura: che sia di giorno o di notte, d'estate o d'inverno, la magia è garantita.

Spesso inserite in contesti paesaggistici e culturali tutti da scoprire, le terme più belle d'Italia sono pronte ad accoglierti offrendo i servizi e le formule di soggiorno più adatte a qualsiasi esigenza.
Le opzioni disponibili incontrano davvero i gusti di tutti: dagli hotel attrezzati ai centri terapeutici, dalle piscine per bambini e adulti ai centri benessere dotati di zone relax con bagno turco, sauna e massaggi.

Share it!